• Staff

Il rintraccio e l'escussione ex art. 391 bis di testi nuovi.

Aggiornato il: feb 26

Quando serve l'investigatore: indagini difensive


In un procedimento penale il numero delle persone informate sui fatti è, spesso, molto maggiore di quelle presenti, a vario titolo, negli atti della PG.

Questo avviene principalmente per due ragioni. La prima è che non è assolutamente detto che, nell'immediatezza dei fatti, la PG abbia individuato tali soggetti: perché non è stato ritenuto necessario farlo o, semplicemente, perché non è stato fatto. La seconda è dovuta al fatto che, nel momento in cui la PG svolge le proprie indagini, la visione complessiva del puzzle è molto più frammentata di quando ad indagare è chiamata la parte privata. Può quindi accadere che l'importanza rivestita da un certo soggetto emerga solo in una fase successiva.

Le persone informate dei fatti sono individuate in tre modi: attraverso il racconto dell'indagato/persona offesa, dallo studio degli atti della PG e da indagini dirette sul territorio. Queste testimonianze, che mai sono state assunte, possono aiutare a ricostruire la vicenda e a delinearne i contorni. L'investigatore privato autorizzato, individuando queste persone è in grado di acquisire importanti informazioni per la difesa e capire se l'ipotetico teste è favorevole, avverso o ininfluente. Quando il testimone ha informazioni utili al proprio assistito, il difensore, in base alla strategia scelta, può percorrere tre strade:

- puntare alla verbalizzazione delle dichiarazioni ex art. 391bis (massima spendibilità e valore dell'atto pari a quello del PM)

- inserire in lista testi la persona identificata ed utilizzare le informazioni fornite dall'investigatore per l'esame in dibattimento.

- chiedere che il teste venga sentito dal PM o tramite incidente probatorio.


Ricercare persone informate dei fatti costituisce una delle più importanti attività di indagine difensiva laddove l’elemento testimoniale rappresenta la principale componente accusatoria. Non è possibile sapere prima se una persona che si ritiene essere informata dei fatti lo sia davvero e se parlerà con la difesa ma, per esperienza, le dichiarazioni potrebbero essere eccezionalmente utili.


Abaco Investigazioni si occupa dell'individuazione, del rintraccio e dell'escussione delle persone informate. Viene effettuata quindi la valutazione delle dichiarazioni rese rispetto ai fatti, del livello di coinvolgimento nel procedimento penale e di attendibilità globale del teste. Tutte queste informazioni permetteranno al legale di scegliere la strategia difensiva ritenuta più opportuna e di porre (o non porre) domande di cui già conosce la risposta.

0 visualizzazioni

Abaco srl - Sede Legale e Operativa: Firenze

Via di Ripoli 209/F - 50126

     P.IVA/CF IT06781620486 REA FI-655787 Cap. Soc. 20.000 euro i.v. 

  info@abacoinvestigazioni.it

Telefono e WhatsApp: +39.055.0463755

Copyright © 2007-2020 Abaco srl