PROCEDURA

L'agenzia investigativa Abaco, dal momento del conferimento dell'incarico e fino alla chiusura dell'indagine, segue un iter rigoroso nel rispetto delle disposizioni di legge e delle procedure interne volte a garantire la sicurezza delle informazioni e tutelare la privacy  dei clienti e dei soggetti investigati.

1. CONFERIMENTO INCARICO 

  • Incontro con il Committente e valutazione del caso, stesura del preventivo/piano d'indagine.

  • Accettazione da parte del Committente del preventivo/piano d'indagine.

  • Sottoscrizione del modello d'incarico in ottemperanza disposizioni T.U.L.P.S., codice deontologico degli investigatori privati e normativa privacy.

  • Registrazione dell'incarico nel registro degli affari, cd. "libro di ps" ex art. 135 T.U.L.P.S.

2. INDAGINI

Durante lo svolgimento dell'indagine, il Committente (o se richiesto il suo legale o consulente ovvero la persona delegata) è costantemente informato circa l'andamento delle investigazioni. Il continuo aggiornamento permette di valutare passo passo l'andamento dell'indagine e ottimizzare il budget in funzione del raggiungimento dell'obiettivo.

Analogamente, qualora il Committente sia in possesso di informazioni sopravvenute, informerà tempestivamente la direzione investigativa.

3. CHIUSURA INDAGINE

Al termine dell'attività viene consegnata al Committente una relazione dettagliata dell'investigazione svolta corredata di immagini e video e dei documenti raccolti. La relazione può essere utilizzata in ogni sede Giudiziaria

A norma di legge e per garantire la massima riservatezza, Abaco Investigazioni non conserverà alcun dato personale relativo all'indagine svolta. In archivio rimarranno soltanto il conferimento d'incarico e l'attestazione di consegna della relazione.

4. TESTIMONIANZA IN SEDE GIUDIZIARIA

Come spesso accade, una relazione investigativa confluisce in un procedimento giudiziario molto tempo dopo la chiusura delle indagini. In questi casi, l'agenzia investigativa Abaco è in grado di risalire, anche a distanza di anni e senza possibilità di errore agli investigatori che hanno svolto l'attività nel giorno e nell'ora indicati nella relazione. Il legale sarà messo nella condizione di poter citare direttamente l'investigatore che è personalmente stato testimone di quel fatto specifico o ha svolto una precisa ricerca. In tal modo si eviteranno spiacevoli rinvii. Non di rado, infatti, chi ha firmato la relazione ha svolto solo un ruolo di coordinamento dell'indagine, ma non ha materialmente preso parte alla stessa e non può di conseguenza testimoniare sugli episodi relazionati.

Abaco srl - Sede Legale e Operativa: Firenze

Via di Ripoli 209/F - 50126

     P.IVA/CF IT06781620486 Cap. Soc. 20.000 euro i.v. 

  info@abacoinvestigazioni.it

Telefono e WhatsApp: +39.055.0463755

Copyright © 2007-2019 Abaco srl